Fiano e lo speech che non c’è, anzi sì